annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

[background] La Bottega dell'Elfo

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • [background] La Bottega dell'Elfo

    Nel laboratorio di Moonglow Gilgamesh mostr˛ le pergamene e le antiche pietre all'amico che saltellava impaziente.
    Axl era sempre colto da un'infantile curiositÓ in quelle occasioni e passava ore ad esaminare i reperti che Gilgamesh recava al ritorno dai suoi viaggi.
    Trascorse cosý del tempo fra boccali di birra e aneddoti sulla provenienza delle pergamene quando Gilgamesh decise che era giunto il momento di cambiare un poco il consueto filo del discorso e disse:
    - "I M&F sono potenti, qui a Moonglow sei diventato un ricco mercante, vivi in una bella casa circondato da oggetti lussuosi, vesti graziosi abiti..."
    Il druido aggiunse un tono beffardo alle sue parole per provocare Axl che giÓ avvampava di rabbia, ma subito assunse un accento grave e proseguý:
    - "Orchi e troll varcano impunemente i confini del Regno, dalla liberazione di Yew per mano di Caladiel, pochi sono i guerrieri accorsi a difenderne i bastioni; i cittadini hanno potuto vivere in pace ma poco Ŕ passato perchŔ
    bande di orchetti li scoprissero indifesi. Oggi quelle bande sono diventate orde che orbitano intorno a Yew, chi pu˛ sapere cosa potrebbero bramare domani. Ecco, elfo, cosa dovrebbe interessarti dei miei viaggi, non queste stupide pergamene!"
    Axl era ammutolito; non vedendo reazioni in quel proverbiale indolente brontolone, Gilgamesh decise di affondare il colpo finale:
    - "Da quanto tempo non metti piede nei vasti boschi del continente? Giri le isole per i tuoi commerci con quella ridicola canoa bianca trainata da delfini, sapresti ancora distinguere un faggio da una quercia? Cosa te ne fai della tua ricchezza? Servi mellifluo i capricci dell’aristocrazia dell’arcipelago ma cosa sai della tua gente Axl? O forse dovrei dirti Axona Technýtis?"
    Axl infine esplose:
    - "AH! VECCHIO DRUIDO, RIBOLLENTE PENTOLACCIA!"
    e scagli˛ un mortaio in pirite che si perse in una densa nuvola verde.

    Gilgamesh si ritrov˛, poco distante, con un inquieto sorriso sul volto ed un pesante mortaio nella mano.
    Comodamente assiso su una sedia in Padauk intarsiato arricchita da imbottiture in velluto, i piedi su un raffinato tappeto di seta, alle pareti preziosi arazzi di Trinsic: era nella sede M&F, in attesa di essere ricevuto da Lord Boromir.

    Quasi colto dalla stessa potenza di un incantesimo, affabulato da quel discorso e dall'alternanza di toni gravi e soavi, Axl rest˛ col pensiero inchiodato alle parole dell'amico. Poco dopo ritenne di aver riflettuto abbastanza, mangi˛, bevve della birra e pass˛ una serata serena, il druido avrebbe maledetto quel pesante mortaio! pens˛ prima di addormentarsi.

    - "Le otto Signoria", rispose il vecchio assistente quando Axl la mattina seguente gli domand˛ l'ora.
    - “Bene, immantinente non siamo piu orefici, siamo mercanti e, seppur esuli, siamo elfi; questa casa diventerÓ una bottega, il nostro commercio servirÓ a finanziare, salvi gli obblighi alla corporazione, il regno di Yew.
    Ora mi aspettano lunghi giorni di inventario, nel frattempo adeguerai queste sale al commercio.”
    L'assistente incredulo per quanto stava accadendo potÚ solo rispondere con il viso rigato di lacrime:
    - “nulla potrebbe rendermi pi¨ felice padron Axl”
    - “Io sono Axona Technýtis e non ho dimenticato il mio popolo"
    La commozione avvolse in quel momento i due vecchi Artigiani.

    Prima di ritirarsi per l’inventario Axona volle lasciare un’ultima disposizione:
    - “per tre giorni, se dovessi vedere il druido, libera gli hell hound!”




    http://www.gamesnet.it/showthread.ph...89#post7568789
    Ultima modifica di Gilgamesh.ZHI.; 05-11-2019, 18:55.
    Gilgamesh Druido Ribelle
    sigpic
Sto operando...
X