annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

[Background] Il Clan WarStout

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • [Background] Il Clan WarStout

    Passarono giorni e giorni a cercare il loro amico, ma di Mijamoto non si seppe più nulla, non disse nulla a nessuno prima di sparire, lasciando un vuoto forse incolmabile dietro di se... solo un biglietto inchiodato col suo pugnale alla porta della casa di Woland:

    Quella partenza inizialmente lo scosse, il suo amico e punto di riferimento se n’era andato...
    Passò lunghe notti a pensare, giornate a rimuginare sugli eventi, sulle avventure passate assieme, ma poi una sera alla taverna, mentre beveva birra col suo compagno di sempre Halford ed il giovane fratello Worgrym, abile guerriero e veloce di spada, decise che era il momento di reagire, di dare una svolta alla loro vita, doveva fare qualcosa per riunire il suo gruppo, non avrebbe permesso altre perdite nella sua FAMIGLIA:

    ’FONDERÒ UN CLAN, anzi riprenderò il clan dei miei avi, ne dovranno essere fieri’’.

    Ne parlò subito col fratello che ne fu ovviamente orgoglioso e quindi il giorno dopo si diresse da Noirtier.
    Ovviamente sapeva che il mago alla richiesta di adesione nel clan avrebbe detto rifiutato, essendo molto noto e conosciuto non avrebbe potuto decidere per una o altra parte, ma come persona saggia voleva il suo parere.
    ‘’Non capisco perchè hai aspettato tanto’’ disse Noirtier ‘’ hai tutte le carte in regola, sei proprio un WarStout dalla testa ai piedi, un leader come il tuo bis-bis nonno’’.
    Felice della sua benedizione e dopo essersi recato dal gran Sacerdote per la benedizione del Dio Terra a riguardo, cercò quindi i suoi compagni e radunò la truppa: aveva giovani guerrieri come suo fratello Worgrym e Yngwar, compagni d’armi, ed il vecchio e fidato Halford.
    Trovarono anche un giovane apprendista fabbro che, saputo della ricomparsa del clan (di cui aveva sentito parlare in alcune storie antiche) con a capo Woland, si offrì di prestare i propri servizi: così anche Wharlum si unì a loro.
    Con Noirtier a fare da consigliere si recarono quindi per avere il definitivo benestare al Concilio delle Lunghe Barbe che accolse favorevolmente l’iniziativa.
    Cominciò così un nuovo capitolo nella vita di Woland ed i suoi compagni, nuove avventure si intravedevano, stava solo a loro farsi trovare pronti...

    Ultima modifica di MagoDeOz; 05-03-2016, 12:14.


    "Forse sono il re degli imbecilli, l'ultimo rappresentante di una dinastia completamente estinta che credeva nella generosità e nell'eroismo!"
Sto operando...
X