annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

[Missiva di guerra] Ai Lost Knights

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • [Missiva di guerra] Ai Lost Knights

    Era passato un po' di tempo ormai ma tutto aveva ripreso il suo corso.
    Vi erano stati alcuni avvenimenti che avevano distorto la concentrazione dal vero obbiettivo, il Cristallo Nero.
    Xaren aveva fatto affliggere in ogni città il suo comunicato:

    “A tutti i seguaci di Zoe
    se siete in possesso di informazioni
    riguardanti il Cristallo Nero e il suo
    attuale possessore e verrete a riferircele
    avrete salva la vita.
    Da oggi chiunque verrà riconosciuto da
    noi come seguace di Zoe, sarà condotto a
    Wind per un interrogatorio più approfondito.
    Non è detto che si possa fare ritorno...”

    Ma nessuno sembrava averci veramente fatto caso.
    Era il momento di agire.
    Si riunirono tutti intorno all'enorme tavolo del salone principale,Inoki,Ragnarok,Kunax,Tony,Esox,Dragoon, Aztiluth e Raghnar, il gruppo era al completo,
    Xaren si apprestò ad annunciare l'argomento della riunione.
    "Fratelli miei...da ciò che ho appreso bazzicando per i bassifondi di Britain sono quattro le gilde legate a Zoe, i Light Stronghold Legion, i Lost Knights, Kaos e i Templari di Zoe, questi ultimi godono di una stretta alleanza con gli Amberyl's Guardians..non abbiamo ricevuto nessuna informazione da nessuna di queste gilde riguardo il Cristallo Nero.Il tempo è nostro nemico, e le parole fanno sprecare tempo, io dico di agire nell'unica maniera che ci riesce meglio, con le armi."
    "Si, ma quale tra queste gilde potremmo prendere per dare l'esempio?"Domandò Kunax.
    "Tu vuoi attaccarle tutte quante, non è vero?"Inoki sembrava quasi appisolatosi sulla sedia ma in realtà aveva seguito con grande attenzione il discorso di Xaren, che rispose a quella domanda semplicemente sorridendo.
    "Piazza pulita, non ci fermeremo fino a quando non ci consegneranno quel cristallo, voglio turni di guardia nella città ad ogni ora da oggi, qua non dovranno proprio metterci piede, saremo noi ad andare da loro."
    Era da folli, dichiarare guerra a quattro gilde con il rischio dell'aggiungersi di una quinta, ma nessuno in quella stanza la pensò diversamente, le armi erano la loro unica risposta al silenzio.
    Xaren si ritirò subito nelle sue stanze, si sedette alla scrivania e tirò fuori dal cassetto quattro pergamene, ognuna delle quali sarebbe stata destinata a quattro diverse gilde
    Missiva ai Lost Knights
    Sebbene ci aspettavamo da voi una risposta concreta alle nostre domande
    ci avete lasciato con un pugno di mosche.Questo silenzio nasconde forse
    qualcosa?Le armi daranno la risposta, se il Cristallo Nero è in mano vostra
    non esiteremo a strapparvela.
    Firmato
    Xaren of Cove, Ilharn dei Lineage of Nemesi
    .
    Ultima modifica di Regis; 01-02-2011, 19:41.
    Raghnar of Wind [LoN] Regis [LoN]

  • #2
    Sappiamo che non siete molto attivi ma essendo legati al culto di Zoe vorremo coinvolgervi sempre con le stesse modalità di war citate precedentemente, speriamo di poterne parlare.
    Raghnar of Wind [LoN] Regis [LoN]

    Commenta


    • #3
      Dies 50 Mensis Humiltas Annus 523

      Il sole era alto nel cielo, il vento soffiava da est e la nave solcava rapida le onde del mare. Sul ponte, sdraiato sulle matasse di corda, Juza osservava lo scorrere delle nuvole nel cielo, era trascorso tempo dall'ultima grande battaglia, le sue ferite ormai erano rimarginate ma ne portava ancora vividi i ricordi sia nella mente che sul corpo.

      La sua attenzione fu attirata da un grosso volatile nero che gli attraversò il campo visivo prima di planare per atterrare sul trespolo piazzato al centro del ponte, si trattava di un totem, alla zampa portava legato un piccolo rotolo di pergamena.
      Nel mentre Doltigar uscì dal sotto coperta e strabuzzò gli occhi: "Cosa ci fa qui il mio totem?", gli si avvicinò sfilando la pergamena, "Juza guarda un po' qua, porta il sigillo dei Legionari", disse porgendola all'amico. "Evidentemente qualcuno a palazzo lo ha usato per raggiungerci con un messaggio, non ci avrebbero potuto rintracciare in altro modo".
      Rotto il sigillo il guardiano della virtù si apprestò a leggerne il contenuto, "E' un messaggio di Azagoth", subito assunse un'aria pensierosa, prima ancora di riconsegnarla a Doltigar affinché potesse fare altrettanto.

      "Il cristallo nero di Lloth!?" Doltigar sembrò stupefatto, "Per Zoe! Juza, quel cristallo è scomparso da anni, nemmeno credo esista più, sempre che mai sia esistito, perché lo cercano nelle terre dell'Ordine?"

      Juza si alzò in piedi appoggiando una mano sulla spalla dell'altro cavaliere: "Oh si che esiste amico mio, non capisci? Lloth è una divinità ambiziosa e crudele ed ha trovato in quei drow nuova linfa da cui trarre potere. La dea ragno che sembrava bandita da questo mondo è tornata, ha nuovi seguaci e vuole la sua vendetta su Zoe. Il cristallo nero esiste, certo che esiste, altro non è che il sangue ed il cuore di ogni fedele di Zoe e non si fermerà finché non lo avrà ottenuto."
      Così dicendo fece qualche passo verso la parte centrale del ponte, prima alzò lo sguardo al cielo, sospirò lentamente e poi si volse indietro "Doltigar, avvertì il timoniere di far rotta verso Jhelom, si torna a casa."

      La mia strada è il cielo - la mia forza il vento
      la pioggia la mia tristezza - il fulmine il mio sentimento.
      Non ho limiti né confini - né catene da spezzare
      sono libero, come una nuvola, e nessuno mi potrà fermare!

      Originariamente inviato da Doltigar
      Io nn ammazzo... io adotto...

      Commenta

      Sto operando...
      X