annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Accordo Criminale

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Accordo Criminale

    Accordo Criminale
    Il sole stava calando lontano nel mare alle spalle del bastione, da lontano si sentiva il fruscio della cascata del santuario di Justice, i miei fratelli erano rientrati da poco e come al solito stavano discutendo di dame ed accoltellamenti, Zasert era nascosto in una botola nel giardino pieno di ostard e bestiame che faceva delle prove di invisibilità sgozzando alcuni maiali... così almeno li potrò cuocere alla brace stasera...
    Ad un tratto sentimmo un rumore profondo accompagnato da un tremore provenire da fuori alla porta.



    Avevamo trovato una strana pergamena incisa nell' argilla, la fattura sembrava proprio molto simile a quella della palude dietro al deserto di Compassion, era stata scagliata sulle scale del bastione, gettata con forza e di corsa senza nemmeno bussare alla cancellata, era molto polverosa chi sarà mai stato a portarla sin qui, è strano che Atziluth in persona la abbia portata, spero solo che la sua anima sia ancora salva e non sia stato trascinato nell'oltretomba ancora una volta per mano di Tourach.
    Nonostante tutto è bene che adesso rispettando la sua volontà, con la mia approvazione di padre fondatore della confraternita revenants e dei miei fratelli, potremmo trovare finalmente un consolidamento di valori e progetti di guerra, con lo sguardo sempre rivolto al commercio, quello è il mio pensiero più importante ci siamo troppo impoveriti e abbiamo perso potere d'acquisto ma ci rifaremo con delle piccole conquiste fino al giorno in cui potrò eleggere il governante della nostra futura città capitale, il mio sogno.
    B'aaz'zinator sarai il nostro punto di riferimento per la gilda come rappresentante revenants per i rapporti diplomatici, questo sarà il tuo incarico d'ora in avanti.


    All'improvviso accadde l' incredibile, come se la pergamena d'argilla con quel messaggio presagisse qualcosa di più grande, eravamo sotto l'attacco di tremendi mostri alati provenienti dall'entrata di Destard arrivati tramite un portale magico verde scuro che rilasciava fumo e bagliori.
    Quegli esseri non sembravano essere temibili ma aumentavano di quantità di attimo in attimo, erano diventati troppi la situazione stava diventando ingestibile, troppe poche braccia per fronteggiare un esercito compatto, trovai copertura con il mio drago argentato, i miei amici mi videro abbandonare il campo, stavo dirigendomi a sud est verso la torre di controllo della famigerata setta degli RsX di proprietà del nobile Shinryu conte di Shoreward, li avrei chiesto aiuto.


    Alla torre di Shoreward trovai il giovane Kaido, mi accolse con simpatia e vedendomi spaventato corse a chiamare rinforzi, la situazione era confusa ed agitata al punto che altri di quei taglia gole avrebbero voluto farmi fuori senza tante storie, infondo stavo urlando a perdifiato, ero fuori di me, i miei fratelli si trovavano sotto assedio e non c'era più tempo.
    I vecchi Seax capirono la situazione, infondo tra criminali ci eravamo intesi ma avevo comunque paura di una ritorsione da parte loro, comunque ci imbattemmo nel bosco con i cavalli a grande velocità per raggiungere in bastione ReV sotto attacco.
    Giungemmo agguerriti i nostri alleati erano molti,lame affilate in mano, vestivano armature pesanti e borchiate, il suono del ferro echeggiava nell'aria erano davvero uno squadrone unito e spietato, non c'era alcuna pietà nei loro modi solo l'arte della guerra, era la loro unica religione ed anche la nostra.
    Fu proprio grazie al loro intervento che riuscimmo a fronteggiare il nemico in guerra, dopo lunghe ore di battaglia tra sudore sangue e grida di battaglia eravamo riusciti a liberare il nostro bastione dal pericolo. Non capiremo mai la ragione di quell'agguato, ma sicuramente aveva qualcosa a che fare con il messaggio di Atziluth, non poteva essere una semplice coincidenza.
    L'alleanza con l' armata di Lord Ramish era stata perfetta e micidiale, mi sentivo in debito presi una manciata di monete e riempii le tasche di alcuni guerrieri sporchi di sangue e fango, pensavo che poteva essere davvero una grande opportunità per la nostra piccola confraternita stipulare un accordo scritto con loro, così mi dissero di rivolgermi al valoroso Melkor Darkfighter of Buccaner's Den che mi rispose solennemente che avrebbe riferito al loro comandante appena fatto rientro a Serpent's Old.

    Ultima modifica di lanterna87; 03-08-2016, 02:03.







Sto operando...
X