annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Una nuova vita ...Un velo di Vendetta

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Una nuova vita ...Un velo di Vendetta

    L'oscurità, di pari passo alla Luce si faceva strada nell'animo di Fredror.
    Sfigurato a tal punto da risultare irriconoscibile, continuava a tenere il Volto celato a molti,
    la sua identità fittizia e ambigua quanto il suo obbiettivo,
    gli davano modo di aggirarsi tranquillamente tra tutti ...quasi indisturbato.
    L'unica cosa che scombussolava la sua concentrazione,
    era il contatto perquanto solo visivo, con Shalik.
    Pian piano li rivide tutti tranne Padre Adnap ...fino al giorno in cui casualmente,
    rivide Renneard.
    La vista di Rennard lo mise a dura prova, quell'Uomo significava molto per lui,
    poi un giorno sparì e in molti lo diedero per morto ...ma era li, davanti a lui a scrutarlo,
    il desiderio di lasciarsi tutto alle spalle era fortissimo,
    svelare la sua identità lo avrebbe sollevato di morale ma decise di non farlo,
    perquanto molti furono i segnali e in parte,
    il cuore gli diceva che Rennard aveva capito chi fosse.

    Si sarebbe tenuto nell'ombra, in disparte,
    avrebbe tenuto vicini i suoi amici e ancor più i suoi nemici per poi,
    rigirargli contro quello in cui avevano sempre creduto e per il quale vivevano.
    Una sola frase dominava la sua mente,
    ricorrente e pesante come il martello di un fabbro sull'incudine...
    L'ottavo Dogma del Primo..
    ...Sii paziente nell’attendere l’attimo per colpire: quando arriva, sii spietato.

    Decise quindi di dar via ad una ricerca, sapeva che sarebbe stato messo a dura prova,
    ma sentiva che era la cosa giusta da fare per poter "tornare in vita" ...per poter tornare Fredror.
    Avrebbe cercato un arma particolarmente evocativa,
    alla vista della quale chiunque a conoscenza della storia,
    avrebbe ricollegato gli eventi passati e futuri.
    Un Arma,
    ...che avrebbe ricordato alla sola vista la descrizione dello spadone fiammeggiante di Adun,
    lo stesso spadone che diede la Morte al Dio Eos...

    Solo dopo ...avrebbe fatto la sua mossa.
    Ultima modifica di Fredror; 21-06-2009, 10:40.
    Tanto per dirne una Of Topic "Manu"

    Altrove "Fredror Omnyavir"

    Uryel, una nuova vita ...Un Velo di Vendetta "Fredror Omnyavir"




    Le Avventure Di Loryan Dur

  • #2
    Un immagine Struggente

    Era notte fonda, quano Fredror, Ocram, Jadir, Jack e Claire,
    intravidero un viandante nei pressi del passo che porta al villaggio Oscuro.
    Avvicinandosi, questo sbracciava come un forsennato
    intimorito dalla loro presenza, sbrigandosi a chiedere di non attaccarlo;
    Ocram chiese lui cosa gli fosse accaduto e a quella domanda
    l'uomo scoppiò in lacrime disperato,
    Spiegando che il suo bambino sarebbe morto di li a poco
    se non avesse avuto la radice di un fiore simile al Loto,
    che sfortunatamente nasce in cima al Villaggio Oscuro.

    Prontamente i due Portatori di Luce, figli di Darak
    quali Jack e Claire si fecero avanti per aiutarlo
    ed evitare l'inutile morte del viandante,
    che coraggiosamente avrebbe rischiato la vita pur di salvare suo figlio.
    Ocram si unì a loro ...c'èra d'aspettarselo,
    Jadir invece pareva non aver capito molto della situazione
    ne del motivo per cui si cercasse a detta sua, " il fiore di Scroto ",
    prendendo a guardar male l'intera fortuita compagnìa,
    mentre Fredror, sotto mentite spoglie quale Uryel,
    incitava il gruppo ad andarci,
    poichè avrebbe dovuto comunque farci una capatina per una ricerca personale.

    Si addentrarono indi tra le tenebre della notte,
    in quel posto ove le tenebre la fanno da padrone anche di giorno.
    Fu arduo arrivare in cima, le Ombre li attaccarono incassantemente
    per tutto il tempo e se non fosse stato per Ocram,
    sarebbe stato pressocchè impossibile raggiugere il punto esatto,
    Egli gode di una vista acutissima e ne fece un uso eccellente.
    Arrivati in cima, Claire si addentrò in una casina a dir poco distrutta,
    ove trovò il fiore e ne colse l'intera radice.
    Il resto del gruppo invece,
    era intento a convincere un'altissima Ombra umanoide a lasciarci andar via,
    ma questa pareva desistere dal farlo.

    Indi Jack prese a interloquire con essa,
    intimandogli di lasciarci andare in nome della Giusta Luce di Darak,
    allorchè Fredror si fece avanti leggermente infastidito dall'atteggiamento
    del soldato da Egli ritenuto fuor di luogo,
    capendo che da li a poco la situazione sarebbe precipitata.
    L'Ombra lo guardò fisso negli occhi e Egli prese a parlargli in Abissale,
    convinto di esser capito da quell'Entità ma nel mentre,
    una strana immagine gli offuscò la mente facendolo retrocedere di qualche passo,
    confuso e spaventato.
    Portò una mano alla fronte, intento a raccogliere i pensieri,
    ma quell'immagine era struggente ...e sfuggente al tempo stesso...

    ...Shalik trafitta dalla lama di una spada, da Egli stesso impugnata!!

    Nel mentre Jadir, perse la pazienza e cominciò ad attaccare l'Ombra,
    questa cominciò ad evocarne altre e il gruppo era ormai sparso e scoordinato,
    Claire era in terra priva di coscenza,
    Fredror e Jack intimoriti da una sorta di incantesimo
    presero a retrocedere...
    ...se non fosse stato per Jadir ed Ocram sarebbero morti tutti quella notte,
    e con loro ...il figlio di quell'uomo che tanto riponeva fiducia nella loro riuscita.
    Fu così che riuscirono ad uscire dal Villaggio Oscuro.

    Fredror non trovò ciò che cercava, ma qualcos'altro,
    quell'immagine l'avrebbe tormentato per molto tempo,
    dilaniandolo da dentro la coscenza.
    Indi silente seguì il gruppo verso Navel,
    dove si sarebbero incotrati col viandante,
    consegnandogli la radice ambìta, per la vita del suo Bimbo.
    Ultima modifica di Fredror; 22-06-2009, 11:03.
    Tanto per dirne una Of Topic "Manu"

    Altrove "Fredror Omnyavir"

    Uryel, una nuova vita ...Un Velo di Vendetta "Fredror Omnyavir"




    Le Avventure Di Loryan Dur

    Commenta


    • #3
      Il Colpo di Grazia

      Spinto dalla voglia di vendetta,
      Fredror s'incamminò dopo aver lasciato una lettera per Merom
      alla locanda di Navel.
      Non aveva indizi, quindi decise di cercare ovunque cominciando dal Deserto.
      Durante il cammino fece una scoperta alquanto insolita,
      una Fortezza pareva esser sorta dal nulla,
      forse le tempeste di sabbia l'avevano sommersa fino a quel giorno,
      impedendone la riscoperta.

      Decise di entrare e la sorpresa nel vedere che era abitata,
      lo lasciò di stucco, incuriosendolo e spingendolo a continuare l'esplorazione.
      Creature non morte di vario tipo gli sbarravano la strada e procedere
      era veramente faticoso...
      ...Giunse infine in un grande salone, ove trovò ad aspettarlo un Araldo di Narkaroth,
      un Nano non morto ben corazzato,dallo sguardo glaciale e pesantemente armato,
      circondato da altri nani non morti anch'essi.

      Fredror socchiuse gli occhi ed avanzò portandosi avanti lo scudo torre,
      tenedo lo spadone ben saldo, pronto a difendere la sua vita a tutti i costi.
      I nani cominciarono a sbattere le armi sui loro scudi, con un rittmo inquietante,
      provocando un suono assordante che rimbombava echeggiando in quell'enorme salone...
      ...Il combattimento fu assai violento,
      ascie e martelli che colpivano incessantemente...
      ...poi il silenzio.

      Solo il cuore che pompava forte il poco sangue che gli rimaneva in corpo,
      privo di forze lasciò cadere lo spadone, poi lo scudo cadendo infine in ginocchio.
      Con la vista offuscata dal sangue che gli colava negli occhi,
      vide avvicinarsi con pesanti passi l'Araldo di Narkaroth,
      che senza esitazione alzò l'Ascia per dargli il Colpo di Grazia.

      Un attimo prima di ricevere la Morte Ultima,
      Fredror chiuse gli occhi,
      rivide per l'ultima volta l'immagine che tanto lo turbava...
      ...sorrise, Shalik non sarebbe morta, non per mano sua.
      Infine l'Ascia raggiunse il suo collo decapitandolo...
      ...riaprendo di poco gli occhi, si accorse che l'enorme sala girava e roteava,
      poi ...soltanto il Buio.
      Ultima modifica di Fredror; 23-06-2009, 16:00.
      Tanto per dirne una Of Topic "Manu"

      Altrove "Fredror Omnyavir"

      Uryel, una nuova vita ...Un Velo di Vendetta "Fredror Omnyavir"




      Le Avventure Di Loryan Dur

      Commenta

      Sto operando...
      X