annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Incantesimi D&D da Emotare..

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Incantesimi D&D da Emotare..

    Allora, vorrei discutere di un argomento importante per lo shard e ancora piu per i pg maghi o stregoni a cui sono sicuro che interessera molto. Dunque, veniamo al punto, in D&D ciascun mago, puo usare molti piu incantesimi di quelli presenti attualemente in Nwn2, come "Levitare", "Volare", e questi sono solo due ma ve ne sono molti altri.

    Riporto qui un file con un allegato che potrete scaricare facilmente direttamente da questo link. Ci sono tutti gli incantesimi dell'edizione D&D 3.5, per maghi e stregoni, quindi vedendo i vari inca non implementati nel gioco, sono sicuro che capirete cio di cui parlo:

    Incantesimi Maghi/Stregoni D&d 3.5
    Altri "Trucchetti", e qualche informazione in piu

    Dunque qui potrete leggerne alcuni di cui io parlo e che propongo di inserire nello shard come utilizzabili tramite emote. Pensavo in primis di usarli semplicemente emotandoli, anche perche in base alle cerchie ve ne sono di piu potenti, quindi sono utilizzabili. Ma se volete, potreste dare a ciascuno di quelli che volete unire una CD per tiro di Concentrazioen anche se su altri shard sono utilizzati semplicemente emotandoli, perche considerati utilizzabili una volta raggiunto il livello che richiedono. Pero per poterli usare, in altri shard di cui non faccio nome, viene lasciato uno slot libero nel libro degli incantesimi da usare, quando si intende usare un incantesimo tra questi di cui io parlo. Prima di tutto questa proposta renderebbe il gioco del mago e dello stregone piu reale ed affascinante percio posto qui alla presenza di tutti.

    Per me è un argomento importantissimo e dovrebbe esserlo per tutti coloro che hanno pg maghi/stregoni e credo che ci sara una lunga discussione a riguardo ma spero che possa andare come spero perche è una cosa in cui credo e che è un valido potenziamento della comunita di Entara 2...

    Via alle risposte!
    Ultima modifica di DjAbdul; 23-08-2009, 01:10.
    1°PG Kaleb Kron
    2°PG Lex Borius

  • #2
    Ho spostato il thread in questa sezione perchè si tratta di una proposta.

    Allora da quanto ho capito proporresti l'uso puramente GdR, quindi in presenza di altri PG e/o DM di inca non implementati.

    Il mago/stregone dovrebbe lasciare uno slot libero fra gli inca memorizzati.

    Domande:
    - lo stregone non memorizza gli spell, quindi dovrebbe in teoria "bruciare" in qualche modo un inca del medesimo livello. Forse non è sempre possibile.
    - come fanno lo stregone ed il mago ad imparare questi inca?
    - Nel caso del mago, se lascia uno slot libero non memorizzato come fa il DM o il pg a sapere che quando ha riposato intendeva memorizzare proprio quell'incantesimo e non un altro (sempre di quelli di tipo GdR-puro).
    - Nel caso del mago, come fa un altro pg a sapere che il mago ha effettivamente lasciato uno slot libero e non sta barando? Inoltre chi tiene il conto degli spell di GdR puro che vengono lanciati?
    sigpic


    Guardiano del Sentiero dei Sussurri
    "Assomiglia a Peter Pan, ma con Grufolo al posto di Trilly"

    Il Cammino di Sequoia Silente

    Commenta


    • #3
      Riguardo alle tue domande, visto che tecnicamente non sono molto preparato proverò a fornirti qualche idea riguardo alle tue domande ma nel caso non potessi riuscirci a fornire risposte adeguate, mi lascio alle vostre risposte, per cercare un punto in comune.

      Dunque, non penso di poter rispondere a tutte queste domande, percio vorrei riportare l'attenzione degli esperti pg su questo punto affinche forniscano qualche idea a riguardo. E comunque, per lo studio di questi incantesimi, pensavo se possibile l'implementazione di nuove pergamene o libri, a solo scopo di lettura e non uso, se capisci cosa intendo ma questo funzionerebbe solo per maghi per cio non credo di aver soddisfatto la tua intera risposta. Per la tua prima domanda purtroppo non so un'adeguata risposta ma in questi giorni mi daro da fare per trovare tutte le risposte che ti servono. Riguardo agli slot potremmo creare un sistema che faccia in modo di permettere ai pg maghi stregoni di imparare questi incantesimi, quando salgono di liv o tramite pergamena per i maghi, ma solo in modo da poter venire usati, e una volta cliccato sullo slot rappresentante l'incantesimo in questione memorizzato, successivamente non si potra piu usarlo, e magari inserire un contatore di questi incantesimi.

      Ma non so se queste mie piccole idee che ho esposto ora per darti una risposta il prima possibile potrebbero essere sufficienti, percio in questi giorni come detto prima mi daro da fare per fornirti cio che ti serve, in attesa spero che altri pg si uniscano a questa discussione.
      1°PG Kaleb Kron
      2°PG Lex Borius

      Commenta


      • #4
        Da quello che dici in pratica equivarrebbe a creare nuovi spell.
        Forse si fa prima ad estendere gli spell esistenti utilizzando l'infrastruttura predisposta da nwn2 piuttosto che ricreare un sistema quasi uguale e con qualche limitazione...
        sigpic


        Guardiano del Sentiero dei Sussurri
        "Assomiglia a Peter Pan, ma con Grufolo al posto di Trilly"

        Il Cammino di Sequoia Silente

        Commenta


        • #5
          credo, o almeno spero, di potervi dare una risposta chiara

          innanzitutto bisogna differenziare due tipi di situazioni differenti, ovvero
          gdr con dm presente (o più puntualmente "in quest")
          gdr senza dm presente

          benchè il gdr sia uno, unico e indissolubile, questa differenza è necessaria

          partendo dalla regola base che tutti devono rapportarsi a ciò che possono praticamente fare con il gioco, e quindi attenersi ad abilità e magie realmente presenti in gioco, esiste ovviamente un margine di libertà, che si differenzia in base alle situazioni.

          nello specifico in una situazione di gdr senza dm presente non ci si può appellare a spell diverse da quelle presenti in game, ma si possono emotare piccole magie senza nessun grande risvolto e che non portino conseguenze negative ad altri player
          esempi pratici quanto banali : si può far levitare un piccolo oggetto per spostarlo, ma non si possono far levitare persone o se stessi, si possono creare piccole fiamme libere che non fanno danni e non provocano incendi e così via

          in una quest o comunque in presenza di un dm che vi segue, quanto detto sopra viene meno e si applica una nuova regola : decide il dm
          scherzi a parte, in presenza di un dm, vi basterà rivolgervi a lui chiedendo se potete o meno utilizzare una particolare spell da manuale e il dm vi risponderà se vi è concesso o meno. in caso positivo è ovviamente il dm a stabilire cd, prove e quant'altro

          Commenta


          • #6
            In effetti, si credo che tu abbia ragione, bene, spero che ne parlarete in zona staff, e spero che anche altri si uniscano a questa discussione, intanto io sto studiando qualcosa a riguardo per cercare di migliorare ancora di piu quest'idea..

            Riguardo a cio che dice shi'ir sn pienamente d'accordo, infatti piu o meno era cio che pensavo, infatti ho postato anche un link da dove scaricare i cosiddetti trucchetti da poter usare senza effetti negativi su altri player. Infatti io pensavo di poterli usare in presenza di Dm, qualsiasi esso renda possibile da utilizzare dalal lista degli incantesimi mentre fra player, pensavo in game via pm di accordarci se il player in questione accetta l'utilizzo del mago di incantesimi che non causano ne a lui ne ad altri effetti negativi.
            Ultima modifica di DjAbdul; 23-08-2009, 13:59.
            1°PG Kaleb Kron
            2°PG Lex Borius

            Commenta


            • #7
              a questo punto direi Urrà


              Asmodeus Von Kastner
              - Studioso di Demonologia
              - Viaggiatore Planare
              - Apprendista della scuola di Necromanzia
              - Apprendista della scuola di Evocazione


              http://www.youtube.com/watch?v=ThKNt-GY1ww

              Commenta


              • #8
                L'idea di importare tutti/alcuni spell del manuale a livello gdr è interessante e potrebbe dare spessore al gdr.
                A livello gdr, non credo si possa pensare di diversificare le situazioni in relazione al fatto che ci sia o meno il dm.
                Delle due l'una, o una cosa si può fare (sempre) in gdr, oppure no.
                Non si può pensare che nel bel mezzo di una ruolata l'incantatore si fermi e dica "scusa oggi non posso levitare o assumere forma gassosa perchè non c'è il dm".

                Nel caso in cui, per ragioni prettamente tecniche, uno spell da manuale (es. desiderio ??) richieda la presenza necessaria del dm, allora si potrebbe ipotizzare di escluderlo del tutto.

                A prescindere dalla presenza del dm, mi pare che l'attuabilità della proposta dipenda per lo più dalla preparazione e onestà dei player.

                a) Preparazione con riguardo alla conoscenza di tutti gli aspetti dei singoli spell e in generale del manuale.
                Basta prendere uno spell del secondo cerchio, per rendersi conto della non semplicità dell'operazione di trasporto nell'ambito di nwn2.

                Individuazione dei pensieri
                Divinazione (Influenza mentale)
                Livello : Brd 2, Conoscenza 2, Mag/Str 2
                Componenti: V, S, F/FD
                Tempo di lancio : 1 azione standard
                Raggio di azione : 18 m
                Area: Emanazione a forma di cono
                Durata: Concentrazione, fino a 1 minuto per livello
                Tiro salvezza : Volontà nega; vedi testo
                Resistenza agli incantesimi: No
                L'incantatore è in grado di individuare i pensieri superficiali. La quantità di informazioni che ottiene varia in base al tempo, che impiega per studiare un'area o un soggetto particolari.
                1° round : Presenza o assenza di pensieri (da creature coscienti con punteggi di Intelligenza pari o superiori a 1).
                2° round : Numero di menti pensanti e punteggio di Intelligenza di ognuna. Se l'Intelligenza più alta è 26 o più (ed è almeno 10 punti più alta del punteggio di Intelligenza dell'incantatore), l'incantatore è stordito per 1 round e l'incantesimo termina . Questo incantesimo non permette all'incantatore di determinare la posizione delle menti pensanti se non riesce a vedere le creature di cui sta individuando i pensieri.
                3° round : I pensieri superficiali di ogni mente nell'area. Un tiro salvezza sulla Volontà da parte della creatura impedisce di leggere i suoi pensieri, e l'incantatore deve lanciare di nuovo individuazione dei pensieri se vuole avere un'altra opportunità. Le creature con Intelligenza animale (Int 1 o 2) hanno pensieri semplici e istintivi che l'incantatore è in grado di cogliere.
                Ad ogni round l'incantatore può voltarsi per individuare pensieri in una nuova area. L'incantesimo è in grado di oltrepassare le normali barriere, ma viene bloccato da 30 cm di pietra, 2,5 cm di metallo comune, una sottile lamina di piombo o 90 cm di legno o detriti.

                Insomma, per azioni gdr di questo tipo, non ci si può accontentare di una sveltina, del tipo "emoto lo spell e via", ma occorre un rapporto completo con tanto di preliminari e valutazione accurata di eventuali conseguenze non volute.
                Ad es. un barbaro irascibile che si veda un mago concentrato con le mani tese nella sua direzione, potrebbe pensare che gli sta lanciando il malocchio e non prenderla bene.. A questo punto, il tutto potrebbe sfociare in un pvp con i dadi, con tanto di attacco di opportunità, necessità di emotare previamente l'eventuale lancio sulla difensiva, ecc.

                Mi pare in conclusione che, in assenza di un dm (la cui presenza è consigliata, ma non può essere necessaria, a mio avviso), l'uso degli spell del manuale presupponga una certa preparazione dei player coninvolti, la quale tuttavia non credo si possa richiedere o sia nelle corde dell'utente medio di nwn2 (in primis del sottoscritto, ignorante quanto il suo pg primario ).

                La presenza del dm, il quale al contrario deve (o dovrebbe) conoscere molto bene il manuale, potrebbe essere utile diversamente a dare ancora maggior spessore gdr agli spell da manuale(nell'ipotesi di Individuazione dei pensieri, potrebbe stabilire la quantità di pensieri superficiali che l'incantatore è in grado di ottenere in relazione al ts).
                Va anche tenuto in considerazione che esistono spell che prevedono la perdita di px..

                Peraltro, anche alcuni incantesimi implementati in nwn2 differiscono dal manuale, quindi si potrebbe ipotizzare di estenderne in gdr gli effetti.. Ad es. lanciare una disgiunzione su un oggetto magico..
                Allo stesso tempo, alcuni incantesimi nwn2 dovrebbero essere limitati per ricondurli nell'ambito manualistico.

                Il discorso porterebbe molto lontano...

                b) Onestà con riguardo alla possibilità di lanciare lo spell, in relazione alla memorizzazione dell'incantesimo, al numero di lanci disponibile, alla presenza di uno slot vuoto..
                A tal proposito si possono ipotizzare meccanismi secondari di controllo o prevenzione, quali screenshots o la previsioni di sanzioni al player scorretto, ecc.
                ENTARA III Staff - Admin GDR

                ----------> Lost in Transition <-----------

                Commenta


                • #9
                  visto che dici che una cosa o si fa sempre o non si fa mai (osservazione più che legittima certo, ma mi sembrava di aver chiarito anche questo punto) diciamo che ci si attiene sempre alle spell che esistono in gioco in via
                  ma a questo punto eliminiamo ogni altra azione che non è strettamente implementata nel gioco come ad esempio scalare e nuotare, non esistono come abilità, quindi....

                  il buon senso di cui tu parli jad, è proprio quello di saper accettare che quando c'è un dm il gioco può essere di più ampio respiro e più ricco di quando non c'è
                  questo non significa che quando non c'è dm il gdr viene menomato, tutt'altro

                  Commenta


                  • #10
                    bha sinceramente trovo questa proposta affascinante ma irrealizzabile, nwn2 non è stato creato come il cartaceo, ma utilizzando le regole del manuale, tralasicare alcuni aspetti.

                    Sinceramente un mago che sappia leggere la mente dovrebbe essere focalizzato nella scuola di influenza mentale quindi limitata a quei soli maghi che la scelgono come specializzazione, levitare idem, a parte il fatto che levitare (a mio parere) può farlo un mago di alto livello, che conosce a pieno tutte le conoscenze adatte.

                    Sinceramente preferirei tenere le spell che già ci sono su nwn2, certamente il mago può emotare alcune cose, ma sempre nei limiti che nwn2 ci da.

                    Spero di essere stato poco chiaro come al solito


                    Asmodeus Von Kastner
                    - Studioso di Demonologia
                    - Viaggiatore Planare
                    - Apprendista della scuola di Necromanzia
                    - Apprendista della scuola di Evocazione


                    http://www.youtube.com/watch?v=ThKNt-GY1ww

                    Commenta


                    • #11
                      Io non sono contrario all'idea che il DM possa accettare che il mago casti alcuni spell estranei a nwn2, ma si pone il problema: come fa a conoscerli? quando li ha memorizzati (o selezionati nel caso di uno stregone)?

                      Quindi sinceramente cercherei piuttosto, utilizzando la fantasia che non dovrebbe mai mancare al giocatore, di estendere l'uso degli spell attualmente esistenti in nwn2.

                      Mi spiego con 2 esempi avvenuti realmente:
                      1) quando Erbin si calò con la fune nella voragine che c'era ad Illium per piantare i semi dell'albero solare legammo l'altro capo della fune (non trovando altri appigli) intorno al corpo di Grufolo perchè Erbin non cadesse nel baratro (che spasso!)
                      Per assicurare meglio Grufolo al suolo Sequoia gli castò "Fondamenta di Pietra".

                      2) Quando conquistammo l'avamposto Jadir fece cadere un tizio per il canyon. Varnon lo salvò con una "Mano Possente di Bugby".
                      sigpic


                      Guardiano del Sentiero dei Sussurri
                      "Assomiglia a Peter Pan, ma con Grufolo al posto di Trilly"

                      Il Cammino di Sequoia Silente

                      Commenta


                      • #12
                        secondo me jad ha ragione!
                        Hevaristur Pigulak
                        voi trova me in villaggio

                        http://www.youtube.com/watch?v=b4dJQ...rom=PL&index=4

                        sigpic

                        Commenta


                        • #13
                          Ora che ho sentito il parere di Jadir credo che rispecchia davvero molto la mia idea all'inizio un po' vaga ma ora piu chiara e spero che si trovi un punto in comune per tutti cosi da poter iniziare i lavori per questa proposta che a mio parere dara un enorme spessore in piu al Gdr di Entara quindi vediamo di trovare una linea comune..
                          1°PG Kaleb Kron
                          2°PG Lex Borius

                          Commenta


                          • #14
                            x gladio: cosè la scuola di specializzazione in influenza mentale???????

                            usare gli incantesimi da manuale è una bellissima cosa per un server full gdr e in realtà dovrebbe essere normale.

                            non c'è distinzione tra presenza del DM o meno si gioca sempre allo stesso modo manuale alla mano, se mai spiegando le regole a chi non le sa ( sono talmente tante che alcune sfuggono)

                            cmq per chi avesse delle remore sul regolamento farccimo i pignoli:

                            a un mago basta un ora di concentrazione con tiro a cd 10 cioè un nulla per diarsi un incantesimo qualsiasi del proprio grimorio e se un mago fa parte di un ordine arcano è scontato che abbia accesso a tutti gli incantesimi fino al 3 cerchio

                            lo stregone non può assolutamente cambiare gli incantesimi ma vale la stessa cose che per il mago se fa parte di un ordine potrà avere accesso a pergamene fino al 3 cerchio senza problemi (tant'è che alcuni incantesimi si lanciano solo da pergamena vedi "scrutare")

                            cmq a essere propio pignoli sul cartaceo c'è la possibilità di accumulare gli inc in un sacco di modi e a prezzi relativamente bassi

                            se si vuole dare una limitazione all'utilizzo invece basterebba far caso a reagenti e focus che servono per determinati incantesimi(cosa che su entara non viene fatta), allora si si darebbe spessore gdr al gioco


                            fù Erbin Tulyhandir, Dm Arki, Scrittore per Entara II, Responsabile trama Entara 3

                            Dm Arki : se gli metto una succube che fanno?

                            Dm Valek: la sventrano a limonate


                            Originariamente inviato da GilraenElensar
                            P.S.
                            La mia piccola esperienza di DM potete passarla ad Arki così non sarà più un DM niubbo!!!
                            SONO ELFO SOPRATTUTTO PERCHè ME LA TIRO

                            Originariamente inviato da DM_Crusaders
                            chiedo l'intervento di..............*estrae una sfera poket* VARNON SCELGO TEEEEEEEEEEEE

                            Commenta


                            • #15
                              Ha anticipato la mia risposta il post di Sirliopold, il cui contenuto sposo appieno. Riporto in ogni caso cosa stavo scrivendo..
                              Si può ipotizzare senza troppo sforzo che il mago apprenda gli spell da manuale nel medesimo modo in cui apprende quelli da motore, così come riposando recupera l'incantesimo, ecc.
                              Per gli stregoni, il discorso è forse più complesso, in quanto dovrebbero idealmente scegliere/modificare lo spell al livello. In concreto, penso che difficilmente uno stregone si sceglierà volare o individuazione del pensiero al posto di fulmine o palla di fuoco, salvo il discorso pergamene.
                              Ovviamente, il mago potrebbe lanciare solo gli incanti che non gli sono proibiti dalla propria scuola o impediti dal proprio livello.
                              Nell'esempio di sopra, a chi è proibita la divinazione non potrà lanciare individuazione dei pensieri e lo stesso per chi non può lanciare incanti del secondo cerchio, come da manuale.
                              Analogamente, per levitazione (trasmutazione), che non prevede TS ed è del secondo cerchio (non occorre il mago di livello alto, né delle conoscenze approfindite), o per volare (terzo cerchio), oppure per telecinesi ...

                              Io son convinto che l'introduzione di tali spell contribuirebbe a dare spessore al gdr dei maghi, già fortemente menomato dalle carenze del bg.
                              Purtroppo, mi pare che manchino le condizioni di base affinché ciò sia attuabile concretamente, in primis la preparazione dei player.
                              A ciò potrebbe ovviarsi con l'ausilio di dm preparati, che aiutino il player che voglia giocarsi l'incantatore (peraltro, con una crescita adeguata e giocandosi il proprio livello, tutti possono impararsi gli spell da manuale nei tempi e modi opportuni).

                              Può darsi che alcuni degli spell da motore si prestino ad una utilizzazione gdr più estesa di quella risultante dalla mera descrizione.
                              Si possono configuare tuttavia una serie di situazioni in cui tale estensione non è pensabile, risultando una forzatura eccessiva.
                              Nell'esempio del tizio afferrato con la mano possente di bigby, nella descrizione si legge: Funziona come mano interposta di Bigby, ma in questo caso la mano insegue e spinge via l'avversario che le è stato indicato. Questo attacco va considerato come una spinta con un bonus di +14 alla prova di Forza (+8 per Forza 27, +4 per essere di taglia Grande e + 2 per la carica, che ottiene sempre).
                              Mi pare stiracchiata l'idea di usare siffatto spell per evitare la caduta di una persona, laddove basterebbe usare incanti molto meno potenti, quali levitazione (se il soggetto non si oppone) o un bel disco fluttuante di Tenser.
                              Per altre situazioni semplicemente non esiste in radice uno spell che si presti a tale utilizzo estensivo. Cosa uso come surrogato dello spell scrutare?
                              A quali condizioni uso uno spell da motore (quale poi?) per l'individuazione dei pensieri? Uso le condizioni dettagliate del manuale o lasciamo che sia la fantasia del player?
                              Va bene la fantasia, ma poi non esistono più regole, ognuno ritiene di poter fare quello che vuole, un altro non è d'accordo .. e ciò non è pensabile in un mondo persistente, dove i dm non possono essere sempre presenti. Peraltro, lasciando alla fantasia, anche un dm potrebbe ritenere una cosa fattibile, un altro no .. laddove esiste un manule a dirimere ogni dubbio.

                              X Oblio: per quale motivo, se si decide di non utilizzare gli spell da manuale (cosa che non auspico certo), allora necessariamente non si possono utilizzare nemmeno le abilità da manuale non implementate?
                              Non vedo alcuna connessione logica nei due aspetti. Si può deicidere di usare le spell da manuale, ma non le abilità, e viceversa.
                              L'argomento è stato trattato altrove e mi pare che la conclusione fosse che i più non sentivano la mancanza delle abilità da manuale, l'introduzione delle quali non avrebbe apportato un contributo significativo allo spessore del gdr (al contrario, a mio avviso, degli spell da manuale).

                              La mia idea di buon senso mi porta a pensare che dove ci son delle regole e queste son fatte rispettare, ci si diverte di più e tutti quanti, diemme presente o meno.
                              A mio avviso, la differenza della presenza del dm in gioco online è di natura qualitativa in relazione alla possibilità di quest'ultimo di far accadere cose o manovrare png, con i quali il pg possa interagire, ecc.. o anche solo di premiare i player per la loro interpretazione restando nell'ombra.
                              Quello che non ritengo ammissibile è che l'ampio respiro o la maggior ricchezza conseguente alla presenza del dm, consista nella possibilità per il pg di compiere cose che altrimenti gli sarebbero precluse (specialmente in considerazione che trattasi di mondo persistente).
                              ENTARA III Staff - Admin GDR

                              ----------> Lost in Transition <-----------

                              Commenta

                              Sto operando...
                              X