annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

[Biografia] Nahilee, Ombra di Morte

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • [Biografia] Nahilee, Ombra di Morte

    ... buio...

    Intorno a me solo buio...
    ho freddo... la testa... un dolore lancinante mi attanaglia... pulsa come se volesse esplodere...
    Con fatica dirigo lo sguardo attorno a me... cercando qualcosa... qualunque cosa...

    ... buio...

    nient'altro che buio...

    A tentoni cerco di muovere le mani tutt'intorno... solo la nuda pietra del pavimento...
    ... la testa ... che male...
    vorrei alzarmi, ma proprio non ce la faccio...
    ... Panico...
    dove mi trovo?
    dove sono tutti?
    perche' sono qui?
    ... la mia famiglia, casa mia... ricordo solo che ... ARGH! La testa che dolore...
    Mi passo una mano tra i capelli...
    umido ... vischioso... sangue...
    svengo.

    ... buio...

    Lentamente riprendo i sensi...
    Quanto tempo e' passato?
    minuti... ore... giorni...
    non lo so... ora il tempo non ha importanza... devo capire, sforzarmi di capire, ricordare...

    ... buio...

    ... silenzio...

    Ad un tratto un rumore
    passi si avvicinano...
    devo fuggire, ma dove, come...
    Uno spiraglio di luce... uno spioncino, occhi che mi fissano...
    Rumore di ingranaggi che scattano, cigolio di cardini...
    devo nascondermi nelle ombre! Cercare di fuggire!
    Ma perche' mi trovo qui!

    La porta si spalanca...
    Una figura si staglia nel rettangolo luminoso della porta, troppa luce...
    mi acceca...
    non riesco a mettere a fuoco...
    e poi una voce... non ostile, ma totalmente inespressiva, senza inflessioni di alcun tipo...
    "Nahilee, rassegnati, da qui non puoi fuggire, ora sei mia e sarai mia fin quando io lo decidero'..."
    "Ma... come..."
    "Si, ho pagato per te ed ora sei una mia cosa, verrai addestrata, sarai una mercenaria, un'assassina ai miei ordini"
    "Pagato? Mi avete comprata..."
    ... comprata...
    Un rumore di qualcosa che si rompe...
    Il mio cuore... spezzato...
    Un grido ... altissimo... sono io...

    ... buio...

    ...

    Mi svegliai, madida di sudore, ansimante...
    mi rigirai confusa sul mio giaciglio...
    Un sogno... era un sogno...
    Ancora lo stesso maledettissimo incubo mi perseguitava...
    ... un sogno, anzi no... un ricordo...
    Il ricordo di come tutto ebbe inizio.
    Lacrime scivolavano sul mio viso bagnando inesorabilmente il cuscino, mentre gli occhi vagavano
    nella semioscurita' della camera da letto...
    Il ricordo di come avevo persola liberta', ogni liberta'... aver paura di parlare, di agire,
    perfino di pensare... avevo annullato completamente me stessa pur di sopravvivere...
    Ricordavo, ora, anche dopo tanto tempo... ora, quando comunque ero libera... non riuscivo a
    dimenticare...
    ... a dimenticare quel momento in cui sono diventata quella che sono... e forse non avrei mai
    dimenticato.
    L'addestramento fu durissimo... non potevo pensare, solo agire, solo eseguire gli ordini... ma
    l'annullamento di ogni volonta' non e' mai un processo semplice... ovviamente provai a fuggire...
    e...
    il solo pensiero mi faceva rabbrividire...
    Pagai le conseguenze per i miei tentativi di fuga...
    Certa gente non ci va molto per il sottile e sembra che provi un gusto particolare nel torturare
    le persone, nel vederle soffrire... Ma e' anche vero che a lungo andare si sviluppa una sorta di
    assuefazione al dolore...
    L'anima... si richiude in un posto a tenuta stagna, avvolta in una barriera di totale insensibilita'
    a tutto, ad ogni tipo di stimolo umano... una barriera di totale sfiducia nel prossimo...
    un altro essere vivente per me era solo un altro potenziale nemico... qualcuno dal quale
    guardarsi le spalle...
    Ma io... negli anni avevo imparato a non essere notata se non lo volevo, a rifuggire lo sguardo
    del prossimo...
    ero diventata un'ombra...
    Silenziosa, invisibile, sfuggevole...
    ...

    Un'Ombra di Morte

    ...

    Colpisci prima che ti colpiscano... Uccidi prima di essere uccisa...
    ... Ma ora non l'avrei piu' fatto per qualcun altro... ormai ero libera...
    L'avrei fatto per istinto di sopravvivenza...
    ... era l'unica cosa che sapevo fare...

Sto operando...
X