“Horchi svegliati è mattina”, dice Sbambi togliendo le coperte, “dai andiamo a Skara, oggi ci sono le bancarelle dei dolci”.
I due amici si preparano e corrono subito al Traveller più vicino.
“salve ragazzi, state andando a comprare dei dolci vero? bene allora fatemi un favore, prendete queste monete e comprate del pane elfico per me, è molto buono”.
I due ragazzi annuiscono e entrano nel Gate con un salto, in un secondo si trovano a Skara, e invece no, Skara Brae se la sognano, il Gate prende un'altra direzione e li porta dritti dentro un grosso giardino chiuso da altissime siepi.
“Sbambi ora che facciamo? Non è Skara questa”, dice Sbambi.
“E no, mi sa che quel Ubriacone di Traveller ha sbagliato destinazione, non lo prenderemo più il Traveller di Trinsic, quel ubriacone del . . . .”.
Presi dallo sconforto e dalla disperazione si siedono e aspettano, ma non sanno cosa aspettano.
Il Gate prima di chiudersi a Skara, fa passare le loro grida di Aiuto, e una guardia le sente, allora subito corre dal Signore di Skara Brae e riferisce tutto.