Results 1 to 2 of 2
  1. #1
    Baby Member


    Join Date
    Apr 2008
    Location
    Busto Arsizio (VA)
    Age
    45
    Posts
    69

    Default Bio di Mortigan il discendente

    Vi fu un tempo....
    Nella antica Jensys del continente di Atlantis.
    Un tempo precedente alla grande ecatombe che fece cadere in rovina
    le sue splendide città compresa la grande Ledimas.
    In quel tempo viveva un nobile Paladino
    egli era votato alle forze del bene e di ogni virtù.
    Grandi furono le sue gesta, anche se ora nessuno più le ricorda.

    Costui ebbe un figlio da una donna malvagia che lo trasse in inganno.
    Il cavaliere dopo un epica impresa riuscì a strapparlo alla madre e per fuggire
    sulle acque del mare dato che il mondo conosciuto stava per scomparire.
    Quando enormi terremoti si abbatterono sul continente alcune creature malvagie
    emersero dalla terra in cerca di rifugio tra le acque.

    In un lampo Mortigan si accorse del rischio del suo infante e che la malvagità
    di Atlantis doveva morir con lei.
    Allora decise di impugnare per l'ultima volta la spada e di correre verso il
    suo ultimo nemico. Si lascio prendere dal furore della battaglia brandendo
    la sua spada come fosse un estensione del suo corpo.
    Mentre innumerevoli ferite lo percossero in ogni parte del suo corpo,
    molte furono le teste che falcio prima di essere trafitto da una lancia
    di un Orco gigante.
    Ma prima di esalare l'ultimo respiro si arrampico alla lancia che lo trafiggeva
    fintanto che non riusci ad alzarsi in piedi.
    Poi levato il suo sguardo insanguinato al cielo, implorò la pietà degli dei verso
    la sua progenite...

    La dea Syriel commossa dal nobile Paladino cominciò a piangere, le sue lacrime
    arrivarono su Atlantis come una pioggia purificatrice, che lavò il corpo del
    cavaliere dall'icore dei suoi avversari.
    Poi mando le sue valchirie a cogliere l'anima del martire guerriero e a condurre il
    pargolo tra le insidie del mare, per condurlo fino a Knesya.

    Li fu trovato da una giovane donna che lo allevò come fosse suo.
    Passarono due anni quando una notte la sua stanza si illumino a giorno svegliandola.
    Aprendo gli occhi vide un unicorno cavalcato da Syriel e si inginocchio.
    La dea racconto la storia di Mortigan e gli chiese di tramandarla a suo figlio,
    affinché le sue gesta non vengano dimenticate.
    Quello che era un pupo divento adulto, si sposo ed ebbe dei figli e suoi figli
    ne ebbero altri e cosi via per sette generazioni.

    Al quel tempo i discendenti della stirpe di Mortigan, pur se fieri delle loro
    origini, vivevano del frutto di lavori comuni e umili come il contadino.
    Adel quel giorno usci di casa di nascosto per andare a pescare con gli amici.
    Fu proprio allora che a causa di una guerra tra le eterne opposte del Bene e del Male.
    Che un gruppo di creature malvagie assediarono e saccheggiarono la città di Knesya.

    Adel al ritorno a casa vide la sua famiglia completamente massacrata, poi pianse e
    corse al tempio di Syriel a pregare per le anime dei suoi morti. Nessuno sa quanto
    quanto tempo passò li a meditare, ma ad un tratto avvenne un vero miracolo.
    Le apparve la dea Syriel accompagnata da Mortigan il suo avo. Nessuna delle due
    figure pronunciarono delle parole. Vide solo che il cavaliere dopo aver accarezzato la
    sua testa le diede "Excelsior la spada". Poi scomparve.

    Fu chiaro a Adel quale fosse il suo destino. Continuare li da dove il suo avo si fermò.
    Decise di abbandonare il suo passato insieme al suo nome e abbracciare una nuova
    vita con il nome 'Mortigan il discendente' al fine di conservare la sua benedizione.

    Giurò a Syriel la sua devozione e così si fece prendere come allievo da un Maestro
    Paladino per diventarlo a sua volta. Ora il suo periodo di addestramento è finito, cammina
    per le strade di Ardesya impugnando la sua spada. Cercando il male nei suoi covi per
    sradicarlo e impedire che quel che è già successo non succeda ancora.

    Ma questa storia è ancora tutta da scrivere...
    ----------------
    Se la vita è solo un illusione, un mud che cos'è?
    Mortigan e Orem

  2. #2
    Baby Member


    Join Date
    Apr 2008
    Location
    Busto Arsizio (VA)
    Age
    45
    Posts
    69

    Default

    Duri erano gli allenamenti, ma non pesavano al giovane Mortigan
    poiche' il suo cuore era colmo di speranze atte a costruire un mondo migliore.
    Dura fu, cancellare i sentimenti di odio e di vendetta per la sventura della sua stirpe.
    Ma ad aiutarlo in questo arduo compito fu proprio il suo maestro grazie all'amore che gli donava.
    Il discendente raggiunse la maturita' e raffino, sia le sue pratiche spirituali che quelle fisiche.
    Questo fu il periodo piu' bello della sua vita. Fu come se tutte le sue esperienze della vita, convergersessero a quei momenti.
    Il suo destino prendeva forma e significato.
    L'addestramento consisteva nel vivere assieme al suo maestro, una vita di preghiera, di castita', completamente devota al servizio della luce.
    Soleva spesso dire il suo maestro 'Noi siamo la materializazione della volonta di Syriel'.
    Accompagnando il suo maestro nelle sue avventure e combatterono assieme grandi battaglie, da pari, anche se Mortigan, cavalier non era.
    Comprese il suo compito e il suo real posto nel mondo:
    a differenza di altri ordini, non vi era la gerarchia di Maestro e Scudiero. Poiche' i cavalieri 'Del sacro ordine della Luce, sono sia monaci che guerrieri. Essi non usano la magia ma invocano il favore della Dea con la preghiera. Poiche' non solo la spada combatte il male.
    I paladini della Luce, non divengongono cavalieri col bagno ma col fuoco (*).
    Ad addestramento compiunto doveva giunger l'occasione per diventar clavalier.
    L'iniziazione di Mortigan avvenne in una battaglia dove per salvar la vita al suo maestro, prese al petto una freccia, scagliata su di esso.
    Avendo dubbia sopravvivenza. Il suo maestro lo nomino' 'Ser' prima che giungessero' i monaci in soccorso.
    Ma per sua fortuna Siryel le dono' un'altra opportunita'.
    A nomina giunta decise di partir per il suo destino. Fu proprio in quel di' che il suo tutore gli disse:
    'Solo la spada puo' scindere definitivamente il male dal bene.
    Quando giungera' il tuo fato, Siryel porra' il tuo cuore nella bilancia del destino e a controbilanciarla sara' la tua lama.
    'Ogni spada ha una sua anima, che si nutre del sangue tei tuoi avversari, non lasciare che si nutra di innocenti poiche' diventera' malvagia' piu' la sua anima sara' oscura e piu' sara' pesante. Se cio' dovesse avenir la tua anima cadra' nelle tenebre per l'eternita'.
    Non permettere che cio' avvenga, eleva il tuo cuor alla luce per raggiunger la beatitudine.
    Versa del sangue solo per salvare altre vite.
    Ora vai per la tua strada, hai la mia benedizione.'

    Fu cosi' che parti per vivere come un errante in cerca di ogni occasione per portare la fiaccola della luce di Siryel ove regnano le tenebre, negli angoli remoti di Ardesya.


    (*) Il cavaliere del 'bagno o del fuoco' nel medioevo era un modo per definire la cerimonia di iniziazione di un cavaliere. Quello del bagno era il piu' comune dal quale venivano tutte le persone che sin da piccole si allenavano per diventare tali. Alla fine dell'addestramento. Il cavaliere doveva fare un bagno purificatore (tipo un secondo battesimo). Dopodiche' si svolgeva la cerimonia in chiesa dove dichiarava di voler servire il suo ordine cavalleresco o il suo signore (re , duca, ecc), senza perseguire fini personali dai vantaggi procurati dalla sua stessa carica.
    Mentre il cavaliere del fuoco e' quello che siamo abbituati a vedere in tv o quasi. Ovvero la nomina di cavaliere solo dopo, aver compiuto un ardua impresa in battaglia. La purificazione avviene attraverso il dolore della battaglia. Un cavaliere o altri individui appartenenti a ranghi sociali piu' elevati. Potevano ponendo la spada sulle spalle, elevare l'individuo a paladino.
    Chiedo scusa per eventuali errori o imprecisazioni tecniche.
    Last edited by Mortigan; 18-05-2008 at 20:47.
    ----------------
    Se la vita è solo un illusione, un mud che cos'è?
    Mortigan e Orem

Posting Permissions

  • You may not post new threads
  • You may not post replies
  • You may not post attachments
  • You may not edit your posts
  •