Results 1 to 3 of 3
  1. #1
    Senior Member

    LordAladin's Avatar
    Join Date
    Oct 2016
    Age
    31
    Posts
    471

    Default [BG] Holy Order of Dawn [HoD]

    Ricordi

    Era l’alba di un nuovo giorno, Wind era ormai dominata dall’esercito Revenant, Sir Xard Yamato vecchia guardia dei Ribelli, venne bandito da Wind per alto tradimento alla matrona Lolth e rinuncio’ alla sua cittadinanza per non pagare le tasse imposte dal nuovo regno.
    L’accampamento dei Ribelli si trova li, tra i sentieri di Britain e le oscure caverne di Wind, dove Sir Xard faceva i suoi pattugliamenti e stavolta decise di pattugliare le vie di Britain.
    Anche se le strade tra lui e il vecchio Lord British si erano ormai divise da tempo, decise di passeggiare nei giardini del castello circondato da grandi mura a forma d’arco, ormai nude e senza guardie, si udiva ancora lo scoccare delle frecce e i rumori delle spade dei vecchi cavalieri che combattevano tra di loro.



    L’incontro

    Ormai le porte del castello erano chiuse, visto il pericolo degli Ebon Hand, non c’era eccezione alla regola per poterle riaprire.
    La vecchia guardia Ribelle decise di allungare la strada di ritorno verso l’accampamento e passo’ davanti al vecchio castello, ormai abbandonato ma ancora intatto dall’ultimo regno dei Virtue Keepers, anche esso ormai privo di guardie ma pieno di ricordi che affiorano nella sua mente, talmente accecato dai ricordi che decise in quel momento di scassinare il cancello ed entrarci.
    Il castello si presenta totalmente nudo e privo di qualsiasi arredo, freddo e silenzioso, i giardini erano ormai abbandonati con la vegetazione altissima, i rami degli alberi si intrecciavano tra gli archi del castello.
    La vecchia guardia andò verso il salone più grande ormai privo di ogni arredo, dove un tempo il suo accesso era concesso solo alle cariche più alte del regno di Britannia.
    Sir Xard ricordava bene la disposizione della sala, delle poltrone e indicava il punto esatto ogni Sir e Count che ci si sedette, i ricordi erano bellissimi, ma il sole stava calando e doveva tornare a far rapporto ai Ribelli.
    Uscendo dal salone, vide attraverso delle finestre che danno dall’altra parte delle sale del castello, una luce blu elettrica, decise così di perlustrare la zona a suo rischio e pericolo.
    Si recò nell’ala ovest, la vecchia armeria del castello, ma da lì la luce blu sparì, incominciò a sentire dei rumori verso il vecchio laboratorio degli alchimisti, ma c’era la porta chiusa ormai vecchia con il legno marcio e i ganci della porta in ferro battuto tutti arrugginiti, decise di aprirla facendo un fastidioso scricchiolio che riecheggiò per tutto il castello.
    Dietro la vecchia porta si presentava un vagabondo con il mantello blu, il suo nome era sconosciuto. Chi sarà mai?



    Il Giovane Guerriero

    L’esercito Seekers ormai attraversava un periodo di forte crisi, molti dei suoi soldati scomparvero da Camelot senza aver più loro notizie, rimase solo un giovane guerriero, che prese le redini della città per salvarla, ma l’esercito della mano d’Ebano era alle porte, più agguerrito che mai e fu costretto alla fuga verso la sua città nativa, Britain.
    Era da tanto tempo che il giovine guerriero non usciva di casa, passava le sue giornate ad affilare la sua spada, ormai vecchia e inutilizzata, fissava il vecchio castello dalla finestra della sua dimora, ma stavolta rupe le sue abitudini e decise di andare da solo verso la città di Camelot ormai saccheggiata e conquistata dagli Ebon Hand.
    Costui era molto orgoglioso e di carattere forte, ma questo non lo rendeva immortale, riuscì a uccidere 8 soldati degli Ebon Hand fino a recarsi alla piazza principale, ma li suonò la campana nera d’ebano, incominciarono a sbucare come topi dei soldati oscuri armati fino ai denti, erano infiniti, senza nessuna speranza di sconfiggerli il giovine guerriero si ridiede alla fuga verso Britain, con le lacrime nel viso triste per la sua città ormai perduta.
    Dopo 5 giorni di viaggio verso Britain, riprese le sue vecchie abitudini, affilare la spada, fissare il vecchio castello e pensare ai suoi vecchi compagni che lo hanno abbandonato per sempre.
    Quando un giorno, un tardo pomeriggio con il calar del sole, vide una piccola luce blu elettrica provenire dal castello, attirando la sua attenzione: che sarà mai? pensò il giovine, ma non rimase molto a domandarselo, indossò l’armatura, prese la sua spada e andò determinato verso il vecchio castello.
    Il cancello principale era già forzato, il giovane guerriero senza timore entrò nel castello, la curiosità lo spingeva più della paura, voleva sapere a tutti i costi cos’era quella luce blu.

    - Una nuova Alba sta per risorgere! -

    Lord della casata Stark
    [PP] Aladin Stark [HoD] - Grand Master of Dawn

  2. #2
    Senior Member

    LordAladin's Avatar
    Join Date
    Oct 2016
    Age
    31
    Posts
    471

    Default

    I Tre Cavalieri

    C’era un clima freddo dentro il vecchio laboratorio degli alchimisti, Sir Xard aveva appena visto un vagabondo con il mantello blu elettrico, rimase fermo ad osservarlo, ma il vagabondo non si voltò verso la vecchia guardia e rimase in incognito, la vecchia guardia decise di farsi avanti:
    Sir Xard: “Chi siete voi?!”
    Vagabondo: “Sir Xard, Oh Xard come ti chiamavo io!”
    Sir Xard: “Come sapete il mio nome? Chi vi manda e cosa ci fate qui?”
    Vagabondo: “Questa è sempre stata casa mia, sono tornato qua dopo un lungo viaggio da Trinsic! Anche la vecchia città sotto il potere dell’alleanza è caduta in mano agli Ebon Hand!"
    Sir Xard scuotendo la testa iniziò a innervosirsi contro il vagabondo, sapeva troppe faccende legate all’alleanza. Si tratta forse di un sicario dell’esercito degli Ebon Hand?
    Vagabondo: “Non agitarti vecchio amico, dovresti essere onorato di aver protetto la virtu’ della Compassione, dov’è ora la tua compassione verso un tuo vecchio compagno sopravvissuto a una guerra?”
    Sir Xard: “Come sa tutte queste cose?”
    Sir Xard notò una spada legata alla cintura del vagabondo, era molto affilata e si presentava brillante come una luce bianca, si trattava di una vecchia spada bianca conservata bene, a vederla meglio era proprio una spada che apparteneva all’antico esercito della Luce, alla vecchia gilda dei Legio.
    Vagabondo: “Sono io Xard, Lancillotto Silverblade, ex guardia della virtù Onore!” Si girò verso Sir Xard e sorrise come un bambino felice.
    Lancillotto Silverblade, uno dei cavalieri Order più vecchi, nonché uno dei primi guardiani della virtu’ Onore.
    Sir Xard: “Lanci!!! Pensavamo tutti che fossi morto! Fatti riabbracciare vecchio mio!”
    Tra i due ci fu un abbraccio fraterno e vigoroso, era da tantissimo tempo che non si vedevano, la felicità di essersi ritrovati era davvero immensa e scese qualche lacrima di gioia. Ma l’ingresso nella stanza di una terza persona interruppe il loro ritrovo, si trattava proprio del giovane guerriero Seekers.
    Il giovane guerriero estraendo la spada: “Ehi! Chi siete? Anche voi siete qua per quella luce blu elettrica?” Lo scontro era inevitabile tra i tre guerrieri, ma il giovane guerriero cerco di stemperare l’ambiente senza istigare un duello, ed i due vecchi cavalieri videro il viso innocente del giovine. Capirono subito che non aveva cattive intenzioni.
    Lancillotto prese parola: “Dici questo?” Mostro’ il mantello indossato. “E’ il vecchio mantello dell’esercito Virtue Keepers, l’ultima armata Order di cui feci parte.”
    Giovane guerriero: “Ahhh pensavo fosse una magia o un talismano magico, come mai da lontano brilla così tanto?”
    Lancillotto: “Eheheh era il nostro simbolo di arrivo, per molti è simbolo di protezione, abbiamo sempre difeso i valori dei cittadini e provato Compassione per i nostri nemici. Mi parli di lei… Qual è il suo nome?”
    Giovane guerriero: “Aladin… Il mio nome è Aladin Sopranos! Ma vi prego, continuate a raccontarmi della vostra storia e perché’ voi due siete qua.”
    Sir Lancillotto e Sir Xard iniziarono a raccontare tutte le loro battaglie in difesa delle terre di Britannia, del loro sovrano e a perseguire le sacre virtù dell’ordine, tanto che il giovine Aladin rimase molto affascinato dal loro racconto, quasi immaginava tutti gli avvenimenti passati in questa capitale, così iniziò a fare molte domande.
    Aladin: “Le 8 virtù da come ne parlate sembrano una sorta di pezzi di divinità, che caratteristiche hanno? Come sono nate e come mai credete in loro così follemente?”
    Lancillotto: “Giovane Aladin, le 8 virtù Order sono da sempre simbolo di difesa dei più deboli e sono la via che ogni cavaliere dovrebbe intraprendere per vivere nel migliore dei modi la sua vita”
    Sir Xard: “Proprio così. Le 8 virtù racchiudono in sé un enorme potere spirituale, sono figlie della grande dea Zoe che in passato si è rivelata in sogno ai due sovrani ora in pace ed alleati. Nacque in quel frangente la divisione delle 8 virtù order e chaos, chiaramente le virtù chaos sono false e non hanno senso di esistere”
    Lancillotto: “Le 8 virtù a cui noi facciamo riferimento sono: Onore, Onestà, Compassione, Umiltà, Valore, Giustizia, Sacrifico, Spiritualità”. Su di esse poggia il nostro credo Order e per esse siamo pronti a morire”
    Aladin: “Sono felicemente sorpreso che esistono ancora cavalieri come voi, devoti ad un credo che sento mio fin dalla nascita, una sorta di sacro e profondo vivere per difendere il popolo dell’Ordine. Vi dirò di più, sono follemente convinto che se uniamo le nostre forze sotto un unico vessillo, riusciremo ad estirpare il male e le tenebre oscure”
    Sir Xard: “Rimango sorpreso dalle tue parole giovane Aladin! Il mio gruppo di uomini Ribelli sono pronti a seguirmi ed a difendere il mio credo. Io personalmente credo ancora nella differenza delle virtù order e chaos”
    Lancillotto: “Si Aladin, come dice il mio fratello Xard, ora come ben saprai esiste l’alleanza dei popoli del bene dove le virtù order e chaos si sono unite ed i due sovrani continuano a voler con fermezza questa unione. Sono d’accordo con te Sir Xard. Io non ho mai accettato questa alleanza e ne sono sempre rimasto in disparte proprio perché le mie virtù sono le 8 sacre virtù order. Altro non credo e non crederò mai”
    Aladin: “Capisco… vedo in voi risplendere una nuova luce, mi avete abbagliato. Devo meditare dopo questo nostro incontro. Che ne dite di ritrovarci domattina all’alba dalla Taverna del Lama Nero? Vorrei sedermi ad un tavolo con voi per discutere del nostro futuro”
    Sir Xard e Sir Lancillotto accettarono l’invito quasi naturalmente, come se tutto fosse già deciso, fu talmente un incontro casuale e veloce che non ebbero nemmeno il tempo di ragionare. Il destino di quei tre cavalieri si incrociò quella sera in una vecchia sede di gilda, fu un incontro che illuminò il cuore di ogni singolo guerriero. Un incontro particolare unito da quella luce blu intensa che li avvolse in un caldo abbraccio.

    - Una nuova Alba sta per risorgere! -

    Lord della casata Stark
    [PP] Aladin Stark [HoD] - Grand Master of Dawn

  3. #3
    Senior Member

    LordAladin's Avatar
    Join Date
    Oct 2016
    Age
    31
    Posts
    471

    Default

    La Decisione impressa nella Nuova Alba

    Quella mattina si ritrovarono all’alba nella Taverna e ci fu una lunga discussione riguardo al passato, alle battaglie affrontate e soprattutto all’alleanza dei due sovrani e della convivenza delle 16 virtù.
    I tre cavalieri uscirono dalla taverna per ammirare meglio lo spettacolo della nascita di un nuovo giorno. Quella mattina ci fu un’alba particolare, un sole raggiante e luminoso stava per levarsi nel cielo blu elettrico, come il mantello del vecchio cavaliere Lancillotto.
    I tre cavalieri decisero di unire le loro forze, come proposto la sera precedente dal giovane Aladin, per combattere gli Ebon Hand, la malvagità e per rivendicare la totale autonomia e l’indipendenza delle 8 virtù Order, nonostante la presenza dell’alleanza fosse ancora ben definita.
    I tre cavalieri ormai con il sole alto e fieri di vivere di nuova luce, ritornarono nella vecchia locanda di Britain e decisero con una vecchia pergamena e un calamaio di scrivere una missiva ai popoli di Sosaria:


    “I tre cavalieri Sir Xard Yamato, Sir Lancillotto Silverblade e Aladin Sopranos, qui riuniti e illuminati dall’alba lucente di un nuovo giorno, dichiarano il proprio intento a tutti i popoli di Sosaria.
    Il gruppo dei Ribelli, i reduci dei Seekers e la vecchia guardia della virtù Onore uniscono le loro forze per difendere al costo della loro vita, gli oppressi, i deboli e la capitale Britain dall’oscurità e dal male. Intendono inoltre perseguire e custodire le 8 virtù dell’Ordine rendendosi indipendenti da ogni alleanza.
    Una nuova alba sta per nascere e nel nome del rinnovato spirito Order e della lucente Britain,
    nasce qui il Sacro Ordine dell’Alba – Holy Order of Dawn.”


    In fede

    Sir Xard Yamato, Antica Guardia Ribelle
    Lancillotto Silverblade, Antica Guardia della virtu Onore
    Aladin Sopranos, Comandante dei Seeker

    - Una nuova Alba sta per risorgere! -

    Lord della casata Stark
    [PP] Aladin Stark [HoD] - Grand Master of Dawn

Posting Permissions

  • You may not post new threads
  • You may not post replies
  • You may not post attachments
  • You may not edit your posts
  •