PDA

Visualizza Versione Completa : La vita basta un soffio a portarsela via



Sofonte
15-04-2003, 22:34
Come nella novella di Pirandello nella quale il protagonista scopre di avere un "potere" capace di uccidere al volo la gente e arriva a capire che la vita è appesa ad un filo io ho compreso maggiormente il carattere temporaneo della nostra esistenza.
E' morto un ragazzo, un alunno di mia madre, amico di amici. Morto in un incidente stradale ma questa volta senza avere colpa di una guida troppo spericolata(non guidava lui) nè di un eccessivo uso di droghe o alcool. Forse la sua morte era già stata decisa e, benchè io non creda nel destino, devo ammettere che forse quello era il suo giorno. Troppe le coincidenze e le convergenze nei giorni precedenti, troppi indizi a suo- ahimè- sfavore.
Tutti i suoi amici rimasti quasi del tutto illesi, lui sbalzato dietro, verso il lunotto posteriore della macchina che sbandava, scaraventato sull'asfalto, con il cuore ancora pulsante sangue verso un cervello che ormai si stava abbandonando alla fine.
Non sono io che ho sofferto per la sua morte, non ho versato lacrime, non ho pregato per lui. Agli altri la sorte di compiangerlo, unica cosa che posso meritare è il meditare sulla sua morte e sulla mia, al fine di non renderla vana.
Addio Daniele.

spynal
15-04-2003, 22:46
per quel che può valere mi dispiace per quel ragazzo..

ma non mi abbesserò mai a credere che il mio destino sia già scritto.
il mio destino me lo scrivo da solo.

s_Janus
15-04-2003, 22:49
idem come sopra....

mi dispiace per lui poveretto...ma nenache io credo nel destino e non mi piace l'idea d nn poter gestire la mia vita solo perchè qualcosa è già "scritto"

Sofonte
15-04-2003, 23:03
Ovvio...ma nn avete capito le mie parole, io credo che solo il momento della morte sia deciso, il resto è tutto in mano nostra.

s_Janus
15-04-2003, 23:08
secondo me anche la morte nn può essere decisa da prima....dipende come gestiamo gli attimi che la precedono....in certi casi una scelta diversa fatta prima (ad esempio: se quel ragazzo non fosse andato in macchina....) potrebbe essere significativa...

m_neos
15-04-2003, 23:26
Mi chiedo quale e`l'utilita`della vita

Sofonte
15-04-2003, 23:36
Originally posted by ¥ Delduwath ¥
secondo me anche la morte nn può essere decisa da prima....dipende come gestiamo gli attimi che la precedono....in certi casi una scelta diversa fatta prima (ad esempio: se quel ragazzo non fosse andato in macchina....) potrebbe essere significativa...

I se non hanno alcun senso perchè il passato è passato e non si può cambiare. Comunque l'argomento del post voleva essere la fugacità della vita e la speranza.

Brynn
15-04-2003, 23:41
Io credo che "a monte" decidiamo anche il momento della morte.
E' scritto ma in un certo senso è scritto da noi.
Cmq io credo fermamente nell'anima e nello spirito, quindi gli auguro o di reincarnarsi in una creatura che sarà felice, oppure di raggiungere un piano di esistenza diverso in cui possa stare bene.
Mi spiace molto, per lui che in quel momento ha sofferto e ha avuto paura, e per gli amici e le persone che lo amavano :(

m_neos
16-04-2003, 00:04
La vita ha come termine ultimo il momento della tua morte naturale, ma ricorda che la puoi far finire quando vuoi.

Kranium
16-04-2003, 09:09
Beh, si vive solo per morire. Tutto il resto è solo un diversivo.
L'uomo avrebbe dovuto vivere solo per riprodursi e mantenere l'equilibrio sulla terra, funzione che hanno tutti gli esseri viventi. Purtroppo si è evoluto e ha causato squilibrio. Ora si vive di eccessi e spesso cazzate che dovrebbero solo dare un senso ad una vita che non lo ha più.

Wf Destiny
16-04-2003, 10:47
Questo post mi colpisce particoarmente,visto che ieri sera 15/04 ho fatto un incidente stradale,e non so per cosa o per come non ci ho lasciato la vita...la macchina fa paura
Centrare un palo di cemento a 80 all'ora senza cinture non e' mai bello,il palo e' entrato fino a meta cofano, la punto e' diventata stile sottiletta,esplosi tutti i vetri e io non so per che miracolo me la sono cavata con un trauma cranico e collare per 10 gg.
Purtroppo la colpa era mia,ho fatto tutto da solo, e con me c'era un amico che non si e' fatto un graffio....dopo questo ho capito che basta una stupidaggine per portare via la vita a se stessi ed altre persone.
So solo che in quel momento qualcuno dall'alto guardava in basso,non c'e' altra spiegazione.....
Il destino ce lo scriviamo noi con le nostre mani.......

Ivan

m_yari
16-04-2003, 11:45
Originally posted by Kranium [NCdS]
Beh, si vive solo per morire. Tutto il resto è solo un diversivo.....


mi spiace, ma non sono d'accordo... la morte è l'atto finale della vita, ma non lo scopo.

malombi
16-04-2003, 12:09
Solo una cosa sappiamo in maniera certa della nostra vita: la morte.
E' l'unica certezza che abbiamo....l'unica cosa "scritta".....ma è scritto solamente il fatto, un giorno moriremo, siamo tutti destinati a morire ma il giorno, l'ora, il minuto, il secondo...quello no.
La vita è nelle nostre mani ed è talmente bella e delicata che il solo pensare che possa essere già tutto scritto mi fa rabbrividire...
scelgo io cosa farne di questa mia vita.
"Fugacità della vita"........non lo so...ho fatto tante cose....tante ne devo fare oggi...e tante ne dovrò ancora fare.

A dicembre ho fatto un brutto incidente in motorino, 2 costole crinate, muscolatura di tutto il busto strappata, trauma cranico, emorragia interna sotto al rene sin., cecità temporanea (28 giorni)...si, la vita mi è sembrata veramente fugace in quei giorni, fugace e anche inutile...poi la luce è tornata, ho ricominciato a camminare, ho sorriso con le lacrime agli occhi e ho capito una cosa: per quanto possa sembrare fugace, questa fottuta vita è degna di essere vissuta sotto tutti i suoi punti di vista.

spynal
16-04-2003, 14:19
Originally posted by justicer
questa fottuta vita è degna di essere vissuta sotto tutti i suoi punti di vista.

questo è veramente saper parlare amico:up:

daccordo con te al mille per mille.

s_Janus
16-04-2003, 18:39
a parer mio si vive solo per ingannare l'attesa della morte....

Mariken
16-04-2003, 23:29
L'unica cosa che sento di dire è non pensare alla morte che verrà, ma alla vita che hai da vivere giorno dopo giorno, con le sue gioie e le sue tristezze. :kiss:

malombi
17-04-2003, 01:38
Originally posted by Myrjala
L'unica cosa che sento di dire è non pensare alla morte che verrà, ma alla vita che hai da vivere giorno dopo giorno, con le sue gioie e le sue tristezze.

Con un pizzico di aggressività in più e un fiume di parole in più avrei potuto scrivere io questa frase ^_^

Uppete! Tutto per te Myr!

Mariken
17-04-2003, 02:25
Ihih al momento ero molto filosofica :)
Grazie Justolo :kiss: